marvin-harris

Marvin Harris

Qualche tempo fa, quando tenevo dei corsi propedeutici di antropologia al Columbia College, facevo circolare fra gli studenti delle scatolette giapponesi aperte, contenenti cavallette fritte, nell’intento di predisporre gli studenti a pensare la differenza culturale.

Marvin Harris (1927–2001) fu un antropologo statunitense e principale esponente del materialismo culturale, corrente di pensiero secondo cui ogni cultura si sviluppa e può essere comparata con altre diverse culture sulla base di tre strutture o principi: tecnologico, sociale e ideologico. Le pratiche socio-culturali, quindi, conseguono da queste tre strutture, strutture determinanti nell’evoluzione della cultura che agiscono come meccanismi regolatori del sistema.

Marvin Harris ha ereditato il concetto di materialismo culturale a partire dai fondamenti teorici economici dettati da Karl Heinrich Marx e Friedrich Engels concentrandosi però su pratiche come la produzione e la riproduzione, le cui strategie determinerebbero la struttura politica di un gruppo e quindi influenzerebbero poi il modo di pensare e concepire idee per soddisfare specifici bisogni.

Marvin Harris, in definitiva, considerava le diverse culture come sistemi che si sono sviluppati, caratterizzati e organizzati in risposta al loro modo di rispondere alle disponibilità delle risorse disponibili, nella perenne ricerca di un possibile equilibrio. A seguito di questo perenne adattamento le diverse culture avrebbero assunto la loro forma peculiare.

Marvin Harris è stato direttore del dipartimento di antropologia della Columbia University di New York, ha insegnato all’Università della Florida e ha svolto ricerche in Brasile, Ecuador, Mozambico e India.

Principali opere di Marvin Harris:

  • L’evoluzione del pensiero antropologico, 1971;
  • Cannibali e Re, le origini delle culture, 1980;
  • Antropologia culturale, 1990;
  • Antropologia fisica, 1990;
  • La nostra specie, 1991;
  • Buono da mangiare, 2006.

Ciao, sono Sergio Straface e sono un Antropologo. Mi occupo di ricerca etnografica e lavoro nel Marketing e nel Management dei Beni Culturali e del Territorio. Qui scrivo di tradizioni popolari e folklore – ricette e food – religiosità popolare – reportage – comunità storico-linguistiche calabresi – abbazie, chiese, conventi e santuari… insomma tutto quello che ha a che fare con l’universo etno-antropologico soprattutto in Calabria. Vai al Blog

Leggi anche
0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *