Davoli_Calabria

Davoli

0 Condivisioni

Davoli è un comune di oltre 5.000 abitanti della provincia di Catanzaro, in Calabria…

Davoli è uno dei comuni del Parco regionale delle Serre calabresi. Il suo territorio, che si estende lungo la Costa degli Aranci, così come gran parte delle cittadine collinari in Calabria si fraziona in due centri: la marina e l’antico borgo.

La marina ha un’evidente vocazione turistico-balneare, tra l’altro con spiagge assolutamente spettacolari. Mentre l’antico borgo continua a rappresentare il patrimonio storico e culturale, ed è nell’antico borgo che il venerdì santo si ripete l’antica tradizione della Naca. Una delle tradizioni più importanti di Davoli che si ripete, almeno, dal 1600.

La storia

Numerosi storici fanno derivare il nome di Davoli da Daulia, città della Focile, ipotizzando che questo territorio coincida con il regno dei Feaci. Il popolo che accolse Ulisse dopo il suo naufragio.

In ogni modo, nel corso del IX secolo d.C., numerosi monaci basiliani fondarono in questi luoghi eremi e cenobi. E, agli inizi del XIV secolo, a seguito delle incursioni saracene, le popolazioni stanziate lungo le coste cercarono riparo nelle vicine zone collinari. Creando il primo nucleo urbano.

Già a partire dal 1500 Davoli si arricchì di dimore storiche, palazzi e chiese, diventando meta di numerose famiglie nobili. Nel 1811, il paese divenne capoluogo di un circondario comprendente i Comuni di Satriano, San Sostene e Sant’Andrea.

Gli edifici religiosi

L’edificio di maggior pregio del patrimonio storico-architettonico di Davoli è senza dubbio la Chiesa di Santa Barbara. Edificata tra il 1400 e il 1500 presenta una facciata in stile rinascimentale con tre portali in pietra, con quello centrale con una nicchia decorata in stile barocco.

Altro edificio religioso dall’importante valore storico-architettonico è la Chiesa di San Pietro, costruita fra il 1500 e il 1600. La Chiesa è a navata unica con un portale in pietra scolpita a motivi geometrici e decorato con tre volti di angeli.

Notevole è anche il Santuario della Misericordia, o anche Maria SS Immacolata. Dedicato al culto della Madonna della Misericordia che, però, subì gravi danni dopo il grave terremoto del 1783.

Gli edifici civili

Il borgo di Davoli è ricco di Palazzi nobiliari. Tra questi si ricorda Palazzo Gregoraci, con una architettura barocca ed un imponente portale a bugnatura liscia. E ancora il Palazzo del Ricevitore che risale al 1816 e il Castello Felluso, del XVIII sec. è appartenuto alla famiglia Filangieri e Fieschi.

Ciao, sono Sergio Straface e sono un Antropologo. Mi occupo di ricerca etnografica e lavoro nel Marketing e nel Management dei Beni Culturali e del Territorio. Qui scrivo di tradizioni popolari e folklore – ricette e food – religiosità popolare – reportage – comunità storico-linguistiche calabresi – abbazie, chiese, conventi e santuari… insomma tutto quello che ha a che fare con l’universo etno-antropologico soprattutto in Calabria. Vai al Blog
 

Articoli su Davoli
0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *