Nuova Ricerca

Se non siete soddisfatti dei risultati conseguiti per favore fare una nuova ricerca

14 risultati per la ricerca di:

1

Tradizione

Il termine tradizione nella sua accezione antropologica e contemporanea come sistema fluido di relazioni ricorsive… Tradizione viene dal latino traditiònem e a sua volta da tràdere (consegnare, trasmettere, tradire), quindi tradizione in antropologia sta per consegnare o trasmettere nel tempo conoscenze, credenze, usanze, costumi e ancora superstizioni, leggende, dialetti, cultura materiale, pratiche religiose, canti, poesie, musiche, […]

2

Rito

Il rito come potente mezzo di rinforzo dei legami sociali… Il rito consiste in una sequenza codificata di atti, parole e formule che, collegate con una qualche credenza, è ritenuta da parte di chi la compie capace di agire sul corso degli eventi, siano questi di natura naturale o soprannaturale. Il rito, quindi, fa parte […]

3

Cultura

Il termine cultura nella sua accezione antropologica e contemporanea come sistema fluido di relazioni ricorsive… Il termine cultura viene dal latino colere, coltivare, usato in origine per indicare un insieme di conoscenze in senso generale. Nell’accezione moderna, invece, il concetto di cultura ha ottenuto un senso più olistico avvicinandosi molto a quello di tradizione, quindi […]

4

Ricetta

Ricetta come medium attraverso cui comunicare e trasmettere specifici patrimoni gastronomici con alimenti, tecniche, riti, usi e ancora aspetti culturali, sociali, psicologici e quindi antropologici… Ricetta viene dal latino recèpta, femminile di recèptus, participio passato di recipere (prendere, ricevere), termine in origine non necessariamente circoscritto al capo culinario. Le ricette, infatti, venivano usate anche in […]

5

Antropologia

Antropologia come scienza o disciplina necessaria per indagare l’origine e le motivazioni profonde dei fenomeni culturali… L’antropologia, dal greco ànthropos (uomo) e lògos (parola, discorso), è una scienza umana e disciplina universitaria in origine considerata come una branca della filosofia e significava generalmente studio dell’uomo con un approccio deduttivo. In epoca illuminista, invece, si comincia […]

6

Area Grecanica

L’area grecanica, patria dei greci di Calabria, una delle tre minoranze storico-linguistiche calabresi… L’area grecanica calabrese (nota anche come Bovesìa) è il territorio più meridionale della provincia di Reggio Calabria di cultura grecofona localizzato intorno alla vallata della fiumara dell’Amendolea. La comunità linguistica grecanica, assieme agli Arbëreshë e agli Occitani, è una delle tre minoranze storico linguistiche calabresi e […]

7

Arbëreshë

Gli arbëreshë, colonie albanesi tra le tre minoranze storico-linguistiche calabresi… La cultura Arbëreshë, riconosciuta come minoranza storico-linguistica Italiana dall’art. 2 della legge 482/1999, è una cultura ricca di tradizioni e di espressioni ereditate e tramandate attraverso il processo di trasmissione intergenerazionale di usi e costumi. il suo elemento fondante è la trasmissione legata alla forma orale. […]

8

Occitani

Gli Occitani di Guardia Piemontese in provincia di Cosenza, una delle tre minoranze storico-linguistiche calabresi… La comunità Valdese s’insediò a Guardia Piemontese tra il XII e il XIII secolo arrivando dal Piemonte. Parrebbe che in quei secoli, nonostante la loro evidente diversità, gli occitani qui vissero senza conflitti e in armonia con le comunità cattoliche […]

9

Catalogazione dei Beni demo-etno-antropologici

La catalogazione dei beni demo-etno-antropologici (DEA) con la scheda BDM (Beni demo-etno-antropologici materiali) e la scheda BDI (Beni demo-etno-antropologici immateriali). Tecnicamente si definisce come oggetto di catalogazione il bene che abbia rilevanza dal punto di vista artistico, storico o demo-etno-antropologico ai fini della conoscenza, della tutela, della conservazione, della valorizzazione e della gestione, ovvero un bene veicolo di […]

10

Scheda BDM

La catalogazione dei beni demo-etno-antropologici (DEA) con la scheda BDM (Beni demo-etno-antropologici materiali). Per catalogazione dei beni demo-etno-antropologici (DEA) s’intente generalmente qualsiasi intervento orientato a classificare, a tutelare e a valorizzare prodotti che si configurano come opere dell’attività umana. L’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione (ICCD) propone due tipologie di schede per la catalogazione di […]

11

Mostaccioli

I mostaccioli, dolci rituali calabresi dalle forme misteriose… I Mostaccioli (mustazzoli o mastazzoli in dialetto) sono dolci tradizionali calabresi originari di Soriano Calabro, in provincia di Vibo Valentia, in genere venduti e consumati in occasione di fiere, feste paesane, durante specifiche occasioni rituali, durante il periodo natalizio e pasquale. I Mostaccioli di Soriano Calabro nascono come dolci rituali a […]

12

Lestopitta

La lestopitta, l’antica focaccia dell’area grecanica calabrese, patria dei greci di Calabria… La Lestopitta è una focaccia o pitta sottile di acqua e farina di grano duro senza lievito infine fritta nell’olio o nello strutto tipica della Bovesìa, l’area grecanica in provincia di Reggio Calabria, e ancora oggi particolarmente diffusa a Bova. Si tratta dell’antico […]

13

Conocchie

Le conocchie, strumento usato per la filatura e divenuto presto simbolo delle virtù domestiche e femminili… Le conocchie (cunocchia in dialetto calabrese) sono strumenti di lavoro usati presso le culture tradizionali dalle donne durante la filatura manuale di canapa, cotone, lana e lino. Le conocchie sono in genere realizzate in canna, in altri casi in […]

14

Scheda BDI

La catalogazione dei beni demo-etno-antropologici (DEA) con la scheda BDI (Beni demo-etno-antropologici immateriali). Per catalogazione dei beni demo-etno-antropologici (DEA) s’intente generalmente qualsiasi intervento orientato a classificare, a tutelare e a valorizzare prodotti che si configurano come opere dell’attività umana. L’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione (ICCD) propone due tipologie di schede per la catalogazione […]